Boldrini: "Nel 2017 mi augurò male incurabile, direttore Gazzetta Lucca condannato"

·1 minuto per la lettura

"Nel luglio del 2017, sulla testata da lui guidata, il direttore della 'Gazzetta di Lucca' scriveva un editoriale in cui invitava alla preghiera affinché 'prima o poi - meglio prima che poi - Laura Boldrini venga colpita da un male incurabile'. Nello stesso articolo, mi addebitava, in modo falso e strumentale, la presunta invasione di migranti nel Paese e dunque l’essere una minaccia per 'la nostra identità nazionale, culturale, storica, religiosa, financo sessuale'. Un anno dopo, il direttore è stato sospeso per tre mesi dall’Ordine dei giornalisti per aver contravvenuto alle norme sulla deontologia professionale. Oggi arriva la sentenza di condanna a seguito della mia querela per diffamazione". Lo scrive su Facebook l'ex presidente della Camera, Laura Boldrini. 

GUARDA ANCHE: Giornata mondiale contro il cancro: di tumore si muore, di più se si è poveri

"È per il senso di giustizia -aggiunge- che ho voluto denunciare. E non solo per me, ma per tutte e tutti coloro che sono bersaglio di odio nel dibattito pubblico o in Rete. Continuerò il mio impegno contro l’hate speech perché nel nostro ordinamento la libertà di espressione ha un limite imprescindibile e invalicabile: il rispetto della dignità delle persone”. 

GUARDA ANCHE: Boldrini "Uniamo le forze, ma avversari rimangono avversari"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli