Boldrini: "Renzi non c'entra, avevo già scelto il Pd"

webinfo@adnkronos.com

"Avevo già deciso di entrare nel Pd, non potevo sapere che Renzi stesse per uscire proprio in quel momento". Laura Boldrini si esprime così, a Sky Tg24, sulla decisione di entrare nel Pd proprio mentre Matteo Renzi esce per creare Italia Viva. 

"Sono entrata a prescindere dalle scelte di Renzi, ma credo che la sua decisione non aggiunga qualcosa. Credo che sia stato un errore, penso sia il momento di unire le forze. Secondo i sondaggi" Italia Viva "sembra togliere qualcosa al Pd senza aggiungere altro. Se c'è un travaso, non credo che giovi molto. Se Italia Viva riesce ad attingere altrove, vedo un senso nell'operazione", dice l'ex presidente della Camera.  

"Avevo deciso da tempo di fare questo passaggio perché vedevo che il Pd stava facendo sul serio con l'apertura al dialogo con mondi trascurati negli ultimi anni", aggiunge. "Vedo che il Pd vuole coinvolgere i giovani nella costruzione di qualcosa di nuovo. Ho pensato che questo fosse il momento giusto per entrare e fare la mia parte, qui abbiamo di fronte la destra peggiore di sempre, aggressiva, che invoca i pieni poteri. Si contrasta solo attraverso una vera forza popolare e progressista. Io farò le battaglie di sempre, lotta alla disuguaglianza di ogni genere. Continuerò a occuparmi di giovani e periferie, continuerò a combattere l'odio in rete", aggiunge Boldrini. 

"Ho aspettato che si componesse il governo e a quel punto ho deciso di passare al Pd. Non si deve necessariamente essere i più esposti, si può fare molto anche in seconda fila", prosegue. 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE: 

Caos 5S al Senato, Di Maio: "Non contro di me"  

Alta tensione M5S al Senato, Giarrusso: "Di Maio lasci tutti gli incarichi"