Bolivia, Di Stefano: non riconosceremo la presidente Anez

Sim

Roma, 15 nov. (askanews) - "Non riconosceremo formalmente la sedicente Presidente Anez né altre presidenze (più o meno provvisorie) finché i boliviani, con un percorso costituzionale condiviso e nuove elezioni presidenziali libere e regolari da tenersi in un clima di pace sociale e rispetto dei diritti, non sceglieranno il proprio Presidente in modo democratico e, magari, con un monitoraggio dei preposti organismi internazionali": è quanto ha scritto su Facebook il sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Manlio Di Stefano, sottolineando che "ciò che interessa al Movimento 5 Stelle è salvaguardare la vita, il benessere e la stabilità dell'intero popolo boliviano da qualunque repressione interna e ingerenza estera".

Di Stefano ha quindi aggiunto di "accogliere con convinzione l'appello del presidente (Evo) Morales, che ha pregato la comunità internazionale di favorire un percorso di dialogo e non violenza tra le parti in lotta in questo osceno conflitto".(Segue)