Bolivia, ex presidente Evo Morales torna dall'esilio

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

L'ex presidente della Bolivia, Evo Morales, è tornato oggi in patria dopo l'esilio in Argentina, all'indomani dell'insediamento come capo dello stato del suo alleato Luis Arce. Morales è stato accompagnato al ponte che divide i due paesi dal presidente argentino Alberto Fernandez. Assieme a Morales, sono tornati l'ex vicepresidente Alvaro Garcia Linera e altri membri del suo governo. Tutti sono stati accolti da una folla in festa sul lato boliviano del confine. L'ex presidente è diretto verso la sua provincia natale di Cochabamba.

Primo presidente indigeno di un paese del Sudamerica, Morales si è dimesso l'anno scorso dopo 14 anni al potere, su pressione dei militari. L'Organizzazione degli Stati Americani lo aveva accusato di frode nelle elezioni appena vinte, un'accusa che è poi stata messa in dubbio, mentre Morales parlava di golpe. Ieri si è insediato Arce, ex ministro dell'Economia di Morales, dopo che il suo partito di sinistra Mas ha ottenuto alle elezioni in ottobre il 55%.