Bolivia, Morales attacca Mesa e Camacho: "Razzisti e golpisti"

Sim

Roma, 11 nov. (askanews) - All'indomani delle dimissioni, Evo Morales ha accusato il leader dell'opposizione, Carlos Mesa, e il leader delle proteste di piazza, Luis Fernando Camacho, di essere "razzisti e golpisti".

"Mesa e Camacho passeranno alla Storia come razzisti e golpisti - ha scritto Morales su Twitter - si assumano la responsabilità di pacificare il Paese e di garantire la stabilità politica e la coesistenza pacifica del nostro popolo. Il mondo e i patrioti boliviani ripudiano il colpo di stato".