Bolivia oggi al voto, Evo Morales in corsa per quarto mandato -4-

Bea

Roma, 20 ott. (askanews) - Tuttavia, molti boliviani indigeni che sono usciti dalla povertà negli anni in cui Morales è stato al potere continuano a sostenerlo. Dicono che Mesa, il suo principale rivale, incarna l'elite boliviana bianca e contestano il suo impegno nei confronti dei poveri. Mesa sostiene che con il calo delle entrate da petrolio e gas, la Bolivia deve essere "più ragionevole e razionale" nel modo in cui spende i suoi soldi, soprattutto perché il paese ha un deficit fiscale del 7,8% del Pil. Ma il suo messaggio di riduzione della spesa si è rivelato impopolare tra gli elettori poveri, che hanno sperimentato costanti miglioramenti della qualità di vita sotto il presidente Morales.

Ortiz, nel frattempo, ha chiesto agli elettori di ignorare i sondaggi che lo danno terzo dietro a Morales e Mesa. Al suo comizio di fine campagna, ha esortato i suoi sostenitori a esprimere il loro voto non per "la vecchia Bolivia" di Mesa e Morales, ma per "la gioventù boliviana che garantirà che la Bolivia non torni al passato".