Bolivia oggi al voto, Evo Morales in corsa per quarto mandato -3-

Bea

Roma, 20 ott. (askanews) - Gli incendi boschivi che hanno distrutto quattro milioni di ettari di terra nell'est della Bolivia hanno fatto dubitare molti elettori che un decreto del presidente Morales possa aver aiutato le fiamme. Il decreto ha quadruplicato l'estensione dei terreni che gli agricoltori possono usare per la produzione agricola. Molti abitanti della provincia di Santa Cruz, una delle più colpite dagli incendi, sono infuriati con il presidente per aver rifiutato di dichiarare un'emergenza nazionale sugli incendi.

Ma i cartelloni che molti manifestanti hanno brandito suggeriscono che è ancora forte la rabbia per il fatto che il presidente Morales ha ignorato i risultati del referendum del 2016 sui limiti di mandato. La maggioranza dei boliviani ha votato "no" alla proposta di Morales di abbandonare i limiti dei mandati presidenziali, ma il partito Mas di Morales ha portato la questione alla corte costituzionale, che si è pronunciata a favore del presidente, consentendogli di candidarsi per un quarto mandato consecutivo. Molti elettori non perdonano a Morales di non aver mantenuto la promessa che avrebbe rispettato l'esito del referendum. (Segue)