Bollette: Crippa (M5s), 'subito nuove misure, nostre proposte pronte'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 dic (Adnkronos) – "Arera ha comunicato che, a causa dei nuovi straordinari record al rialzo dei prezzi dei prodotti energetici, nel primo trimestre 2022 le bollette aumenteranno del 55% per la luce e del 41,8% per il gas. Sono i rincari che, purtroppo, ci attendevamo. Senza le nostre sollecitazioni e gli interventi che abbiamo fortemente voluto la situazione sarebbe ancora peggiore". Lo dice Davide Crippa, capogruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera.

“Governo e Parlamento – aggiunge – non possono interrompere il lavoro fatto fin qui. Subito, già nei primi giorni del nuovo anno, vanno messe in campo altre misure per fronteggiare la crisi energetica. Le nostre proposte sono pronte. Dobbiamo rendere strutturale l’utilizzo dell’extragettito delle aste CO2, trasferire il finanziamento dei bonus sulla fiscalità generale e va ridotta l’Iva sulle bollette dell’energia elettrica. Inoltre, in una fase così difficile, chi ha ottenuto enormi profitti dai rincari deve contribuire nel contrasto all’emergenza energetica”.

“La ‘pandemia energetica’ può essere affrontata efficacemente solo con azioni immediate a livello di Unione europea. Partiamo da un meccanismo che ripensi il mercato elettrico anche slegando i prezzi dell’elettricità da quelli del gas”, conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli