Bollette, Ricci a Pesaro stanzia 340mila euro per famiglie in difficltà

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 apr. (askanews) - Il Comune di Pesaro stanzia oltre 340mila euro per aiutare le famiglie in difficoltà nel pagamento delle utenze domestiche. Questa la strategia per far fronte al caro-bollette annunciata dal sindaco Pd Matteo Ricci, presidente di Autonomie Locali Italiane (Ali) e coordinatire dei Sindaci dem qdurante la presentazione del Fondo Anticrisi 2022.

"Una prassi - ha sottolineato Ricci- che l'Amministrazione porta avanti da tempo, dimostrando la vicinanza ai cittadini nel momento dell'emergenza». Un'azione concreta che quest'anno assume un valore doppio: «l'emergenza numero uno del 2022 è l'inflazione, aggravata anche dalla guerra in Ucraina». Una ricaduta che mette a dura prova le famiglie, le imprese «e i Comuni, che rischiano di non farcela perché l'impatto della crisi energetica è devastante. Basti pensare al costo dell'illuminazione pubblica, aumentata del 35%».

"Da mesi - ha rinnovato Ricci l'appello a Draghi- c'è una trattativa aperta con il Governo per trovare soluzioni. A inizio anno sono stati stanziati circa 200milioni, pensando che l'emergenza dell'inflazione potesse essere ridimensionata durante il corso del 2022, ma così non sarà». A questo proposito il sindaco di Pesaro rilancia la doppia proposta al Governo: «ulteriori risorse per i Comuni e Province: all'appello mancano circa 800mila euro, rispetto al miliardo stimato per coprire le spese degli enti». Poi, fondamentale, «l'utilizzo dell'avanzo di bilancio per far fronte alla crisi energetica».

Il rischio, secondo Ricci, è duplice: «da una parte il taglio dei servizi essenziali e sociali alle persone e l'aumento delle tasse. Dall'altra la messa a terra del PNRR. L'aumento dei costi rischia di fare sballare i conti degli investimenti enormi che arrivano nelle casse dei Comuni, che non avendo soldi per pagare le bollette non riuscirebbero ad assumere personale per completare gli interventi».

Solo la bolletta dell'illuminazione degli edifici pubblici (scuole, biblioteche, impianti sportivi, asili, piscine, etc...) è passata da 92mila euro del marzo 2021 a 223mila euro del marzo 2022. «Fortunatamente Pesaro ha un bilancio solido, ma altri Comuni rischiano di non farcela».

Il Fondo Anticrisi istituito dal Comune di Pesaro ammonta a 340.732, 27 euro il contributo 2022 per i cittadini colpiti dalla crisi occupazionale, a sostegno delle spese per utenze domestiche (luce, gas e acqua) riferite all'abitazione privata di residenza. «Un intervento del quale andiamo orgogliosi. È solo una goccia nel mare di problemi, ma attraverso la quale possiamo aiutare centinaia di famiglie pesaresi». Il fondo è frutto del lavoro in sinergia tra Amministrazione e organizzazione sindacale Cgil, Cisl e Uil.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli