Bollette: Turco (M5S), 'puntare a riforma strutturale e open data'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 set. (Adnkronos) – "La congiuntura economica che sta portando a ingenti rincari delle bollette deve comunque essere sfruttata per una riforma strutturale. Se le stime sono quelle di un potenziale aggravio di 9 miliardi di euro per gli utenti italiani, dobbiamo mettere insieme ogni possibile canale di alleggerimento del costo delle bollette: introiti aste Co2, rimodulazione dell'Iva, riduzione di contributi e agevolazioni per le imprese che operano con le fonti fossili, aumento di contributi a carico delle imprese concessionarie di permessi di trivellazione, destinazione di una quota degli extra profitti ottenuti dalle aziende energetiche. E dobbiamo chiedere ad Arera un sistema di alert preventivo e più efficace, affinché si possano prevedere con congruo anticipo allarmi su possibili rialzi dei prezzi". Lo comunica in una nota Mario Turco (M5S), componente della Commissione finanze del Senato, già sottosegretario alla programmazione economica e agli investimenti del Governo Conte II.

"Parallelamente dobbiamo una volta per tutte alleggerire le bollette da tutti quegli oneri di sistema che non riguardano un effettivo consumo di energia da parte dell'utente. Come auspicato dal presidente Giuseppe Conte, l'opzione può essere quella del passaggio di parte di questi oneri alla fiscalità generale, in modo che vengano posti a carico della collettività con il principio della progressività dell'imposizione fiscale, laddove ora questi oneri di sistema sono regressivi, rischiano cioè di colpire tutti in modo uniforme, a prescindere dall'entità del reddito personale. Questo ci consentirebbe di arrivare a bollette più basse, trasparenti, eque e comprensibili. Infine, sempre in tema di trasparenza, dobbiamo garantire agli utenti 'open data' attraverso i quali sia possibile conoscere quanti investimenti vengono fatti nelle fonti rinnovabili, in quali tempi e con quali risultati", conclude il senatore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli