Bollettino dei contagi, Crisanti contro Bassetti: “Analfabeta di epistemologia”

·1 minuto per la lettura
bollettino crisanti bassetti
bollettino crisanti bassetti

Il microbiologo Andrea Crisanti ha duramente attaccato Matteo Bassetti per la sua proposta di stop al bollettino giornaliero dei contagi Covid definendolo un “analfabeta di epistemologia“.

Crisanti contro Bassetti sul bollettino dei casi

Intervistato da Massimo Giletti a Non è L’Arena, l’esperto ha criticato l’ipotesi di non fornire più i dati quotidiani sui contagi che il collega del San Martino di Genova aveva ritenuto di troppa confusione per i cittadini. “Bisogna anche finirla col report serale, che non dice nulla e non serve a nulla se non mettere l’ansia alle persone, siamo rimasti gli unici a farlo“, aveva affermato chiedendo agli scienziati di diramare piuttosto un bilancio settimanale.

Parole che hanno suscitato l’ira di Crisanti, che per attaccarlo ha usato una metafora automobilistica: “Quando lei va in autostrada per capire se va troppo veloce guarda l’indicatore di velocità, così sa se è in una situazione di pericolo o meno. La stessa cosa vale per la pandemia“.

Crisanti contro Bassetti sul bollettino dei casi: “Analfabeta di epistemologia”

Alcuni tra gli indicatori del cruscotto dell’emergenza sanitaria, ha spiegato, sono il numero dei casi, l’incidenza e l’Rt. Il numero delle persone che finiscono in ospedale o in rianimazione è un effetto collaterale della diffusione del virus. Secondo lui le affermazioni di Bassetti sono dunque da “analfabeta di epistemologia” anche se condivise da alcuni membri del governo tra cui il sottosegretario alla Salute Andrea Costa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli