Bollettino parrocchiale contro Salvini, è polemica

photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images

Un bollettino parrocchiale di fine anno piuttosto particolare quello che la parrocchia di Santa Maria Maddalena di Vercelli ha consegnato ai suoi fedeli.

LEGGI ANCHE: Manovra, Salvini: "Carbone sotto l'albero per gli italiani"

Nel testo firmato da don Massimo e dal diacono Rocco venivano ricordati i principali fatti in Italia e nel mondo, da Trump ai problemi dell'Ilva, con un'attenzione particolare alla figura del segretario della Lega: "Salvini ha tentato il colpo sfiduciando il premier Conte, e ora, dall'opposizione, ripromette di rifarsi con le prossime votazioni. Io mi auguro che si possa contare sull'intelligenza e il buon senso degli italiani".

GUARDA: Ipse Dixit - Matteo Salvini "Non siamo secondi a nessuno"

Queste parole non sono passate inosservate a Paolo Tiramani, deputato leghista e sindaco di Borgosesia (VC), che ha dichiarato: "Da cattolico nutro molta fede e molto rispetto. Tuttavia non capisco alcuni preti che utilizzano ogni mezzo per fare dell'assurda politica".

GUARDA: Selfie in aereo con gestaccio mentre Matteo Salvini dorme: la foto della ragazza è virale

L'articolo prosegue con un'accostamento tra Matteo Salvini e un altro personaggio del passato che ha creato immensa sofferenza agli italiani: "Rompendo l'alleanza con Di Maio e i Cinquestelle, Salvini si è dato la zappa sui piedi. Aveva detto 'datemi pieni poteri', ricordandoci un'altra figura del nostro passato italiano che i pieni poteri se li era presi con gli stessi atteggiamenti populistici e di salvatore della patria. Ma quanti lutti, quanta sofferenza e quanta vergogna l'Italia avrebbe dovuto vivere".