Bologna, al via Piano freddo da 200mila euro, Comune accoglie clochard

Bologna, 3 dic. - (Adnkronos) - Circa 80 mila euro in meno rispetto al 2011. All'insegna del risparmio, in tempo di crisi, anche la dotazione finanziaria con cui il 29 novembre e' scattato il Piano freddo del Comune di Bologna, gestito dall'Asp Poveri Vergognosi in collaborazione con le associazioni del territorio, per sottrarre al gelo i senzatetto della citta' e, per la prima volta, anche i loro cani. Circa una decina, infatti, le cucce al coperto gia' pronte per i compagni a quattro zampe di chi vive in strada.

Gli 80mila euro non spesi riguardano i container che erano stati allestiti lo scorso anno e che nel 2012 non ci saranno. I clochard, infatti, saranno ospitati solo in strutture, per un massimo di 210 posti. Al finanziamento comunale vanno aggiunti poi 200 mila euro da parte della Fondazione Carisbo, per la messa a norma e ristrutturazione dei centri di accoglienza di Irnerio e Zaccarelli.

Oltre ai posti letto per passare la notte, e' prevista l'accoglienza anche nelle ore diurne limitatamente ai periodi di neve e freddo intensissimo. Si affiancano i numerosi altri servizi offerti prevalentemente dal volontariato, quali distribuzione di coperte, sacchi a pelo, bevande calde e generi di conforto a cui si aggiunge la somministrazione di pasti presso le strutture del Piano.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno