A Bologna i clochard diventano guide e raccontano la città ai turisti

Alle spalle di questi ciceroni da marciapiede ci sono storie dure: Il Biagio vive in un container da quattro anni; Samanta ha perso casa in uno sfratto esecutivo e vive lontano dai figli; Giuseppe ha passato interi anni alla stazione dei treni. Oggi insegnano a guardare la città con occhi diversi.