Bologna: Cuppi, 'no attacchi a Conti ma a modalità maschilista Renzi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 apr. (Adnkronos) – "Il mio non era un attacco alla candidata, ma alla modalità molto maschilista con cui è stata presentata, cioè quella di dire: ‘Prendo una donna e ne faccio una bandiera’. In contrasto con il percorso che dobbiamo portare avanti". Lo dice la presidente dell'assemblea Pd, Valentina Cuppi, a Tpi tornando su una sua intervista sulla candidatura a sindaco di Bologna di Isabella Conti, avanzata da Matteo Renzi.

Su Italia Viva aggiunge: "E' un partito che deve scegliere dove stare, e dove stare con lealtà, perché finché non si sa se vorrà far parte di un centro sinistra progressista ed europeista ed essere capace di dialogare con tante forze politiche sarà difficile riuscire a porre le basi per una eventuale alleanza, devono scegliere loro cosa devono fare".