Bologna: De Maria, 'Pd tenga logiche di corrente fuori da dibattito su amministrative' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Per come si è sviluppato il confronto nel Pd bolognese, anche rispetto ai temi programmatici, sono convinto -prosegue De Maria- che ci siano tutte le condizioni perché questa unità si possa realizzare intorno alla candidatura a Sindaco di Matteo Lepore, che sostengo e sosterrò anche in caso di elezioni primarie, se, non essendosi eventualmente realizzate le condizioni dell'unità, si ricorrerà a questo strumento, secondo le previsioni della Statuto del Pd".

"Questo non fa venir meno, per quanto mi riguarda, la grande stima che ho sempre manifestato per le qualità umane, politiche ed amministrative di chi si è messo a disposizione per la corsa a Sindaco, come Aitini, Lombardo ed Alberani ma penso che queste qualità oggi potrebbero essere preziose per qualificare il gioco di squadra nel Pd. Certo in caso di Primarie sarà importante che si svolgano in un clima di solidarietà e rispetto reciproco".

"In ogni scenario teniamo fuori le logiche di corrente del Pd dal dibattito su Bologna: se i bolognesi pensassero che il loro futuro è oggetto di giochi di potere di partito non ce lo perdonerebbero, ce lo insegna la storia di Bologna".