Bologna, ragazza rasata per il 'no' al velo. Boldrini: Rifiutare ogni sopraffazione

redazione web
Bologna, ragazza rasata per il 'no' al velo. Boldrini: Rifiutare ogni sopraffazione

"Sto dalla parte delle ragazze e delle donne sempre. Ogni forma di sopraffazione va rifiutata sempre. In Italia c'è la libertà di religione, ma questo non giustifica in alcun modo atti che vanno contro le donne e le ragazze". Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, commenta l'episodio che ha visto

la 14enne di Bologna rasata a zero dalla madre perché non voleva indossare il velo

.

"Non è stato per il velo che è stata rasata", ha detto invece ai microfoni dell'emittente radio Trc la sorella della ragazzina. Secondo quanto spiegato dalla sorella, la ragazza è stata rasata dopo essersi tagliata i capelli da sola in un modo che non piaceva alle amiche. "Di mattina quando è ritornata dalla scuola, la mamma le ha detto 'vieni che ti raso i capelli', lei non ha detto niente, è andata, se non voleva lo poteva anche dire", ha raccontato ancora la sorella, riferendo che dopo il taglio "anche la mamma stava piangendo, perché anche lei era dispiaciuta".

"Mia mamma è a casa, mio padre sta cercando qualche rimedio, cioè che cosa si può fare", ha proseguito la sorella. "Voglio che finisca, è una cosa insopportabile", ha poi concluso. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità