A Bologna spunta la scritta “Spara a Salvini”. Bonaccini: “Inaccettabile”

Scritta Salvini Bologna

Il leader leghista e la sua candidata Presidente dell’Emilia-Romagna Luca Borgonzoni hanno denunciato la comparsa di una scritta offensiva sui muri del rione Cirenaica di Bologna recitante “Soprattutto spara a Salvini“. Tra i primi messaggi di solidarietà arrivati al diretto interessato vi è quello del neo riconfermato governatore della Regione Stefano Bonaccini.

Scritta contro Salvini a Bologna

Dopo aver postato la foto della minaccia e aver definito “idioti” i suoi autori, Matteo Salvini si era chiesto quanti “intellettuali di sinistra” avrebbero reagito con indignazione e avrebbero detto qualcosa a riguardo. Lo stesso aveva fatto Lucia Borgonzoni, domandandosi se fosse normale continuare a tollerare parole del genere.

Scritta contro Salvini a Bologna

Immediati i messaggi di vicinanza espressi dai colleghi leghisti tra cui Andrea Vinci e Jacopo Morrone, esponente di spicco del partito in Romagna. Quest’ultimo si è scagliato contro il sindaco e i politici della città, rei a suo dire di non essersi mai espressi sui diversi episodi di richiami alla morte del suo segretario federale. “Non abbiamo udito frasi di riprovazione, né scuse da parte dell’amministrazione comunale o di personalità politiche della comunità bolognese“, ha denunciato tramite un post su Facebook.

A distanza di poche ore è però arrivata la risposta di Stefano Bonaccini. Nel retwittare le parole del leader del Carroccio, il neo Presidente ha espresso la sua indignazione nei confronti della frase inflitta contro di lui, che ha definito inaccettabile. “Gli avversari si affrontano politicamente, non si minacciano“, ha concluso.

Tweet Stefano Bonaccini