Bolognesi: Mattarella è auspicio per silenziare depistatori

Pat
·1 minuto per la lettura

Bologna, 30 lug. (askanews) - La visita del presidente Mattarella alla lapide delle vittime dell'attentato alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 "sarà di buon auspicio per riportare al centro la verità e silenziare i tanti depistatori che speculano sulle vicende tragiche di quegli anni bui". Lo ha detto il presidente dell'associazione tra i familiari delle vittime, Paolo Bolognesi, auspicando che l'intervento del capo dello Stato "possa far comprendere quanto sia meschino anche per i politici promettere negli anniversari e non mantenere gli impegni durante il resto dell'anno". "La ringraziamo per la sua venuta a pochi giorni dall'anniversario - ha detto Bolognesi nel suo saluto durante la cerimonia nella sala d'attesa della stazione ferroviaria - e sono certo come presidente dell'associazione e come cittadino di questo paese, che sarà di buon auspicio per riportare al centro la verità e silenziare i tanti depistatori che speculano sulle vicende tragiche di quegli anni bui. Tutto sarà chiaro, noi ne siamo certi". (segue)