Bolognini: ad Aler Milano risarcimento di 8,7 mln per derivati

Lzp
·1 minuto per la lettura

Milano, 27 ott. (askanews) - Aler Milano riceverà 8,7 milioni di euro a titolo di risarcimento da parte di istituti di credito su contratti derivati sottoscritti dall'Azienda a copertura degli interessi a tasso variabile su mutui stipulati tra 2007 e 2008. Lo comunica l'assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini commentando le sentenze di primo grado del Tribunale di Milano che condannano Banca Mps ed Intesa Sanpaolo a risarcire l'azienda con 8,7 milioni di euro. "Una volta nella piena disponibilità dell'azienda - sottolinea l'assessore - potranno essere destinati a interventi di recupero del patrimonio abitativo e di sostegno alle fasce di inquilinato più fragile". Bolognini ricorda che Aler aveva stipulato dei contratti, suggeriti dalle banche stesse, tra 2007 e 2008 per garantire la sostenibilità dei propri investimenti finalizzati al recupero del patrimonio abitativo. Ma i contratti che avrebbero dovuto "cautelarla" dal rischio di innalzamento dei tassi di interesse si sono tradotti in un "aggravio" di costi. "Il tribunale ha quindi riconosciuto, in primo grado - ha evidenziato l'assessore - la buona fede di Aler Milano, condannando al risarcimento le due banche. Siamo soddisfatti di questa sentenza, che interpretiamo come un segnale evidente di un percorso virtuoso di risanamento che ha interessato Aler Milano in questi ultimi 5 anni"