Bolsonaro insulta Macron e Brigitte: “Non siamo la terra di nessuno”

amazzonia bolsonaro

Uno dei temi discussi al G7 di Biarritz, in Francia, sono stati gli incendi in Amazzonia: Bolsonaro, però, non ha apprezzato l’interesse dei leader mondiali. L’emergenza roghi continua, ma il testa a testa tra il presidente francese Emmanuel Macron e Bolsonaro inizia a prendere una brutta piega. Il numero uno dell’Amazzonia ha coinvolto anche Brigitte in una serie di insulti che attaccavano anche il vertice G7. “Non possono trattarci come se fossimo una colonia o una terra di nessuno” ha ribadito Bolsonaro.

Amazzonia, Bolsonaro attacca Macron

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, sta cercando di affrontare l’emergenza incendi che sta depredando la foresta pluviale (Amazzonia) più grande al mondo. Dalla Francia, però, Emmanuel Macron aveva accusato Bolsonaro di mentire riguardo i roghi scoppiati nel paese. Il presidente brasiliano non ci sta e con una replica su Facebook attacca il vertice G7, Brigitte e Macron. Sotto a uno scatto dalla dama francese (non ben riuscito) in confronto a Michelle (compagna di Bolsonaro), pubblicato da Rodrigo Andreaca, si leggeva: “Adesso capite perché Macron perseguita Bolsonaro?”. Il presidente brasiliano ha pubblicato la sua opinione: “Non umiliarlo, hahaha (risate)”.


Il presidente francese, in una conferenza stampa a Biarritz, aveva replicato: “È una cosa triste per il Brasile, le donne brasiliane devono essere tristi, sono sicuro che provano vergogna. Questi sono attacchi irrispettosi“. Infine, Bolsonaro attacca il vertice G7: “Il rispetto della sovranità nazionale di un Paese è il minimo che ci si può aspettare dal mondo civilizzato”. Inoltre, il Brasile “non può accettare che si lancino attacchi gratuiti e fuori luogo” né tanto meno che Macron “travesta le sue intenzioni dietro all’idea di una ‘alleanza’ dei Paesi del G7 per ‘salvare’ l’Amazzonia, come se fossimo una colonia o una terra di nessuno”. La tensione tra i due leader resta alta.