Bolzano, morto colpito da un fulmine mentre va a lavoro

bolzano colpito da un fulmine

Daniele Del Nobile, un cuoco di 36 anni originario di Manfredonia, nel Foggiano, assunto come stagionale in un rifugio dell’Alto Adige è morto dopo essere stato colpito da un fulmine. La triste vicenda è avvenuta sulle montagne di Bolzano. La vittima stava tornando al lavoro in un locale di Livinallongo del Col di Lana. Stando a quanto riportato dal sito fanpage.it, ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati i datori di lavori del ragazzo, i quali non vedendolo arrivare e non riuscendolo a contattare telefonicamente, sono subito andati a cercarlo.

Il corpo del 36enne è stato ritrovato senza vita nella tarda mattinata di mercoledì 30 Luglio 2019, ad alcune centinaia di metri di distanza dal rifugio in cui lavorava. I soccorritori giunti subito sul posto non hanno poturo fare altro che constatare il decesso. In base ad un prima ricostruzione di quanto accaduto, Del Nobile, stava facendo una pausa. Per questo motivo era uscito dal locale dove era impiegato, il rifugio Pralongia, situato nel territorio comunale di Corvara in provincia di Bolzano.

Bolzano, morto colpito da un fulmine

All’improvviso si è scatenato un forte temporale con tuoni e fulmini e di lui si sono perse le tracce. I colleghi lo hanno ritrovato a terra ormai moribondo ad alcune centinai di metri di distanza dal locale, sul versante Veneto della montagna, in località Pralongia.

Sul caso indagano ora i Carabinieri di Cortina. Avvertito immediatamente il pubblico ministero di turno. Per ordine della magistratura la salma si trova presso la camera mortuaria a Pieve di Livinallongo del Col di Lana. Disposta l’autopsia.