A Bolzano tutto pronto per il Consiglio provinciale dei bambini

Red/Cro/Bla

Roma, 15 nov. (askanews) - La quarta edizione del Consiglio provinciale dei bambini, evento promosso da Katholische Jungschar Südtirols e Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano con il sostegno dell'Assessorato all'istruzione e formazione tedesca, delle Intendenze tedesca, italiana e ladina, della Garante per l'infanzia e l'adolescenza e del Südtiroler Jugendring, sta per prendere il via.

Da martedì a venerdì prossimi (19-22 novembre), ben 400 giovani di 5a elementare, prima, seconda e terza media si confronteranno nelle 6 conferenze dedicate ad altrettanti diritti dalla Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia, vale a dire non discriminazione, sopravvivenza e sviluppo, salute e assistenza medica, qualità della vita, istruzione, tutela delle minoranze, tempo libero, gioco e cultura (vedi allegato). I temi concreti che saranno trattati, proposti da consigliere, consiglieri e gruppi consiliari in modo che i giovani e le giovani partecipanti si confrontino su argomenti che verranno esaminati in aula, sono convivenza tra culture in Alto Adige, profughi, migrazione e pari opportunità, la gestione dei rifiuti e la tutela ambientale, vaccinazioni, tutela della salute e anzianità, la mobilità oggi e nel futuro e il tragitto sicuro casa-scuola, la conoscenza digitale, lo sport e il movimento a scuola, l'apprendimento delle lingue dentro e fuori l'ambiente scolastico e la libertà religiosa e, ancora, la bicicletta, le escursioni e il sistema di trasporto pubblico.

(Foto: Consiglio/Wolf)