Bomba esplosa a Orta Nova poche ore dopo la marcia antimafia

webinfo@adnkronos.com

Un'altra esplosione nel Foggiano. Un ordigno artigianale è esploso alle 5 a Orta Nova, davanti alla saracinesca di un negozio di indumenti intimi, danneggiandola. Si è udito un forte boato che ha spaventato i residenti della zona. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, per le indagini del caso, e i Vigili del fuoco del distaccamento di Cerignola. Aumenta così il numero di attentati con ordigni dall'inizio dell'anno in tutta la provincia di Foggia dopo i casi del capoluogo, di Apricena e San Giovanni Rotondo in cui sono state colpite attività commerciali. Una lunga scia dinamitarda. Bilancio criminale reso ancora più grave dall'omicidio D'Angelo a Foggia. Proprio ieri nel capoluogo si è tenuta la marcia antimafia di 'Libera', voluta da don Luigi Ciotti, con la partecipazione di numerosi sindaci pugliesi, per lanciare un forte messaggio di legalità e mostrare il volto pulito della società civile.