Bombardieri rifiuta la mano tesa di Draghi: "Quota 102 non va bene, pronti per la piazza"

·1 minuto per la lettura
(Photo: Donato Fasano via Getty Images)
(Photo: Donato Fasano via Getty Images)

“Se dovesse essere confermata dal consiglio dei ministri di oggi la scelta di quota 102 sulle pensioni, la Uil non ci sta ed è pronta se necessario a scendere in piazza”. Lo ha detto a Isoradio il segretario generale della Uil Pierpaolo Bombardieri.

Il segretario della Uil ha proseguito: “Sabato ci vedremo con i colleghi di Cgil e Cisl e valuteremo quali strumenti di mobilitazione mettere insieme sapendo che, siccome è una discussione che durerà all’interno delle camere, in particolare al Senato, un mese, dovremo avere la forza di fare pressione, mobilitazioni per un mese e un giorno in più di quanto dura la discussione, per convincere il parlamento a cambiare le scelte che ha assunto”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli