Bombassei: "Pass per lavorare". Landini-Bombardieri: "Meglio l'obbligo vaccinale"

·2 minuto per la lettura
Bombassei / Bombardieri e Landini (Photo: ANSA)
Bombassei / Bombardieri e Landini (Photo: ANSA)

Imprese e sindacato su posizioni diverse rispetto al dibattito sul vaccino. La strada giusta è l’obbligo di vaccinazione con super Green Pass in tutte le aziende e i posti di lavoro, dice alla StampaAlberto Bombassei, il fondatore della multinazionale Brembo. Il Pass per lavorare è discriminatorio, meglio l’obbligo vaccinale, sostengono invece il leader della Cgil Maurizio Landini su Repubblica e il leader della Uil Pierpaolo Bombardieri sul Fatto Quotidiano.

Maurizio Landini ribadisce la sua proposta dell’obbligo vaccinale esteso a tutti, e non solo ai lavoratori, e torna sulla responsabilità.

È dal mese di agosto dello scorso anno che lo chiediamo! Pensiamo però che si debba estendere l’obbligo a tutti i cittadini del nostro Paese. La recrudescenza del virus impone al governo un’assunzione di responsabilità. Accanto alla quale va avviata un’iniziativa pubblica di informazione, coinvolgendo tutti i soggetti interessati. Non ci sono alternative al vaccino.

Il motivo è chiaro per Landini : “I contagi avvengono fuori dai luoghi di lavoro”.

Il virus riguarda tutti. I luoghi di lavoro, grazie ai protocolli che abbiamo firmato con il governo e le aziende, non sono risultati focolai della trasmissione del virus. Anzi: la trasmissione avviene fuori dai posti di lavoro, sui mezzi di trasporto pubblici, nei luoghi affollati.

Per Alberto Bombassei è una questione di responsabilità del governo:

“Questa discussione su Green Pass e obbligo vaccinale è durata fin troppo. Credo che sia ormai giunto il momento per il governo di assumersi le proprie responsabilità e prendere una decisione”.... “Per entrare in fabbrica, negli uffici, nei posti di lavoro, bisogna essere vaccinati. Sono favorevole prima di tutto per il rispetto che meritano le nostre persone, la cui salute va salvaguardata. E poi per rispetto verso i nostri colleghi, che devono poter lavorare con serenità”... L’obbligo vaccinale “secondo me sarebbe un provvedimento estremamente difficile da attuare nel concreto. Meglio un obiettivo di target forse più basso, ma realizzabile nel concreto, come l’obbligo di vaccinazione per tutti i lavoratori”.

Secondo Pierpaolo Bombardieri bisogna evitare discriminazioni:

″È arrivato il momento di passare alla vaccinazione obbligatoria per tutti coloro che hanno più di 18 anni. Lo abbiamo già proposto in agosto, lo Stato deve assumersi la responsabilità. Il Green pass solo per i lavoratori scarica invece la responsabilità dei controlli e delle sanzioni solo sui lavoratori”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli