Bombe e ricostruzione: la strategia russa per conquistare l'Ucraina

La Russia ha raddoppiato gli attacchi aerei nell'offensiva del Donbass. Da quanto si apprende ha usato anche i temuti caccia Sukhoi Su-35, considerati fiore all'occhiello dell'aviazione russa. Secondo Mosca, più di 2mila soldati ucraini sono stati uccisi nella regione di Soledar, aerea strategica per avanzare nella zona ancora controllata dalle truppe ucraine. Almeno 7 civili sono stati uccisi nei bombardamenti delle ultime ore.

Nel frattempo Mosca sta accelerando il piano per annettere i territori occupati. Continua a distribuire passaporti russi alla popolazione locale e si prepara a tenere dei referendum per dare una parvenza di legalità all'annessione. In alcune città come a Mariupol, ha iniziato persino la ricostruzione. Ricordate il teatro occupato dai civili bombardato da Mosca? I russi vogliono trasformare uno dei simboli della guerra in un simbolo di rinascita.

Giovedì i corpi di undici civili hanno raggiunto i resti anonimi di altri 400 morti nel cimitero di Bucha, vicino Kiev. La bare sono segnate solo da numeri, nessun nome. Dieci di questi corpi sono stati trovati in una fossa comune vicino alla chiesa cittadina di Andrea Apostolo, dopo il ripiegamento dei russi alla fine di marzo.