Bombe su Tripoli, colpito un club equestre: feriti dei bambini

bombe su tripoli

Un aereo appartenente alle forze del maresciallo Haftar ha bombardato il Club equestre di Tripoli, nel quartiere Janzour, ferendo molti “bambini innocenti“. A comunicarlo è stato Unsmil, la missione Onu in Libia, la quale ha precisato che l’attacco è avvenuto nel pomeriggio di domenica. Non è noto al momento il numero esatto di bambini coinvolti. Stando a quanto riferito dalla missione, l’aereo avrebbe sganciato “quattro bombe su una struttura civile“, il club equestre appunto, dove non erano presenti “né forze né infrastrutture militari”.

Bombe su Tripoli

A dare notizia dell’attacco è stata l’Unsmil, la quale ha comunicato di aver “inviato una missione sul posto per valutare le condizioni del sito colpito e identificare la natura dell’attacco“. Nella nota diramata si legge poi che “la missione di valutazione è stata in grado di confermare che un jet da combattimento ha lanciato quattro missili non guidati sul club ippico, una struttura civile“. La missione di sostegno delle Nazioni Unite si è poi detta “sconvolta” per l’accaduto, non essendo però ancora in grado di stilare un bilancio dei feriti, soprattutto bambini. Fonti locali confermano il ferimento di almeno 3 minori.

La condanna dell’Onu

L’Unsmil, prosegue la nota, “condanna nei termini più forti possibili questo orribile attacco e ribadisce che le aggressioni contro civili e infrastrutture di natura non militare costituiscono una grave violazione del diritto internazionale umanitario e dei diritti umani e possono costituire un crimine di guerra. Condivideremo le informazioni e le prove raccolte durante la missione di valutazione con il Consiglio di sicurezza, il Panel di esperti e altre rilevanti entità internazionali“.