Bonaccini: arrivano segnali positivi ma non abbassare guardia

Rus

Roma, 29 mar. (askanews) - "Le cose stanno progressivamente cominciando a dare segnali un po' più positivi anche qui, non dico mai miglioramento perché è una parola che non avrebbe senso in un momento come questo. Negli ultimi giorni abbiamo avuto un calo quotidiano dell'aumento rispetto al giorno precedente, perché ancora non siamo al picco dei contagi. Negli ultimi tre giorni abbiamo superato i 5500 tamponi al giorno e adesso partiremo con 100 mila test sierologici a tutto il personale medico-sanitario e a tutto quello socioassistenziale e nel caso di positività faremo il tampone classico fatto direttamente in automobile. Sono aumentati di molto i tamponi che facciamo ogni giorno e nonostante questo cala l'aumento dei contagiati così come stanno aumentando i guariti. Abbiamo ancora un numero alto di decessi, anche se per quanto mi riguarda anche un solo decesso al giorno è troppo alto, ma anche qui sta succedendo qualcosa di meglio. La cosa che più osservo è che stanno decisamente calando gli ingressi nei pronti soccorso". Lo ha detto a Sky TG24 Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna. "Bisogna reggere - ha aggiunto Bonaccini - credo che servano ancora le restrizioni e serviranno ancora per qualche tempo. Adesso che sta cominciando a vedersi qualche luce in fonda al tunnel guai ad abbassare la guardia".