Bonaccini: basta liti nel governo, serve segno unitario

Fdv

Roma, 29 gen. (askanews) - "Il governo amplifica spesso le differenze tra i partiti, mentre se cominciasse ad amplificare le cose buone fatte sarebbe meglio. E' l'unico governo che ha concordato con le regioni 4 miliardi in più per la sanità e nessuno lo sa. Basta parlare di liti, serve un segno unitario". Lo ha detto Stefano Bonaccini, riconfermato governatore dell'Emilia Romagna, in una intervista a La Stampa.

"Io - ha raccontato - ho vinto senza un accordo con i 5 Stelle, ma a ritrarsi dal confronto sono stati loro. Ho rispettato la loro scelta autonoma ma l'ho considerata un errore. Oggi sono l'unico partito escluso dal governo di tutte e venti le Regioni - ha aggiunto Bonaccini - inoltre, la forte polarizzazione ha inevitabilmente finito per schiacciare proprio loro, con molti elettori pentastellati che hanno compiuto la scelta che i loro gruppi dirigenti non hanno voluto fare. Ciò detto, il confronto resta aperto: se nell'ultimo anno in Emilia-Romagna abbiamo approvato insieme quasi tutte le scelte più importanti, non vedo ragione per interrompere un confronto sul merito".