Bonaccini: bene governo su Recovery fund, ora coinvolga Regioni

Pat
·1 minuto per la lettura

Bologna, 23 lug. (askanews) - Un applauso al premier Conte e al governo per il successo ottenuto a Bruxelles durante la mediazione sul Recovery fund. Ma ora "vanno coinvolti territori e Regioni per mettere a terra il pi velocemente possibile gli investimenti". Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, nel corso del suo intervento all'"Innovation days" del Sole 24 Ore. "Penso che dovremmo accedere anche ai fondi del Mes - ha proseguito Bonaccini -: se al Recovery fund ci aggiungo 36 miliardi di euro sulla sanit pubblica, valgono alcuni punti di Pil. Se lo chiedete a me come spendere questi soldi, 2-3 miliardi di euro per l'Emilia-Romagna, ci metto cinque minuti". Il Presidente dell'Emilia-Romagna si poi rivolto al Governo chiedendo tre cose: "Accesso al credito e liquidit; un gigantesco piano degli investimenti; semplificazione". In questo modo "aiuteremmo a far riaprire i cantieri e a far ripartire l'economia, perch in un paese civile e moderno si deve tenere insieme la ripartenza economica e contemporaneamente la lotta all'illegalit" Secondo Bonaccini "sono queste le priorit molto semplici e molto nette sulle quali bisogna lavorare. Lo chiediamo al governo e in parte all'Europa. Noi come Regione dobbiamo fare bene i compiti a casa nostra perch non sono abituato a dire agli altri cosa devono fare senza pensare che anche io, anche noi, dobbiamo fare qualcosa".