Bonaccini a Bologna e Rimini: disabilità, lavoro, cooperazione

Ska

Roma, 17 gen. (askanews) - Anche quella di oggi è stata una giornata piena di incontri per Stefano Bonaccini, dedicata in particolare a gruppi di rappresentanza e categorie economiche. In mattinata l'appuntamento in Rai per la registrazione della conferenza stampa elettorale, dove il presidente ha parlato delle idee, proposte e progetti per l'Emilia-Romagna. Successivamente ha incontrato a Bologna i rappresentanti di FAND, Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con Disabilità, e FISH, Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap, ai quali ha assicurato un rinnovato impegno per i prossimi 5 anni. "Vogliamo rafforzare ancora di più l'impegno per garantire alle persone con disabilità la possibilità di un progetto di vita reale, per la maggiore autonomia possibile - ha detto.- E lo faremo partendo da un più forte coordinamento tra gli assessorati competenti (salute e welfare, scuola, lavoro, mobilità) attraverso la nuova figura del Disability Manager, come le stesse FISH e FAND hanno proposto. Proseguirà inoltre l'impegno della Regione per l'assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare attraverso la domiciliarità protetta, l'abbattimento delle barriere architettoniche, il ricorso alla domotica, la valorizzazione di reti di solidarietà per contrastare isolamento e solitudine. Aumentando la dotazione del Fondo regionale per la non autosufficienza, che già oggi con 460 milioni arriva a quanto lo Stato stanzia per l'intero Paese".

Sempre in mattinata il presidente uscente e ricandidato alla guida dell'Emilia-Romagna ha incontrato l'Alleanza delle Cooperative Italiane e a seguire Confindustria. Sul tavolo i temi di lavoro e formazione, sicurezza e legalità, economia circolare e ambiente, ricerca e innovazione, governo del territorio e rigenerazione urbana, attività produttive e sviluppo industriale. "Vogliamo continuare a condividere misure per la competitività e l'attrattività del sistema territoriale regionale - ha assicurato Bonaccini - per una crescita inclusiva e sostenibile".

La giornata del presidente è proseguita con un incontro con Confcommercio regionale. "Abbiamo ragionato insieme sulle misure necessarie al rilancio del comparto che più di tutti ha pagato la crisi economica - ha detto Bonaccini.- In questi anni abbiamo sostenuto il settore nello sforzo di recuperare terreno, investendo su valorizzazione dei centri storici e marketing del territorio, qualificazione delle aree e dei mercati, competitività e attrattività degli esercizi commerciali, esercizi di vicinato nelle aree montane e accesso al credito. Ora vogliamo fare un passo avanti: entro il 2020 convocheremo gli Stati Generali del commercio, per la riforma della legge regionale, la semplificazione delle procedure e il sostegno diretto agli operatori".

Nel pomeriggio Bonaccini ha quindi raggiuto Santarcangelo di Romagna per visitare il Gruppo Maggioli, che fornisce prodotti e servizi per PA, aziende e liberi professionisti. A seguire il presidente ha incontrato a Rimini gli operatori di spiaggia della Riviera romagnola per confrontarsi su concessioni e pertinenze.

La giornata elettorale di Bonaccini terminerà a Rimini con l'evento che chiude ufficialmente la campagna elettorale provinciale e poi con la partecipazione all'incontro della Compagnia delle Opere al Teatro Tarkovskij, infine un saluto alla cena elettorale del PD a San Giovanni in Marignano alla presenza di Lorenza Bonaccorsi, Segretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.