Bonaccini: darò una mano a ricostruire un nuovo centrosinistra

Pat

Casalecchio di Reno, 27 gen. (askanews) - Prima di tutto voglio "provare a governare bene questa Regione" e poi "dare una mano a ricostruire un nuovo centrosinistra e un Pd un po' più largo e un po' più robusto". Per Stefano Bonaccini, confermato per il secondo mandato alla guida della Regione Emilia-Romagna, "serve una classe dirigente che quando entra in un bar o supermercato sappia ascoltare e rispondere alle domande".

"Il Pd è di nuovo il primo partito in questa regione nonostante io gli abbia piazzato una lista civica che avrebbe potuto togliergli voti" e "nonostante la Lega abbia giocato il carico da novanta" avendo in campagna elettorale sempre Matteo Salvini in giro per la regione, ha spiegato Bonaccini, ricordando che "venivo da 5 anni, e non c'è stata mai una mezza giornata di crisi del governo regionale". Così "dimostrando che si può stare insieme senza dover necessariamente litigare, come è abituato a fare il centrosinistra. Abbiamo saputo unire piuttosto che dividere".

Quindi "darò una mano laddove riesco a darla, come ho sempre cercato di farlo".