Bonaccini (Emilia R.): subito 45 milioni per imprese e famiglie

Pat

Bologna, 9 mar. (askanews) - "Cerchiamo di uscire dalle crisi e dai drammi tutti insieme come abbiamo sempre fatto nelle migliori nostra tradizioni. Vedrete che ce la faremo ma diamoci una mano a rispettare tutte le norme che vengono richieste e indicate per la tutela della nostra salute". Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, annunciando, nel corso della conferenza stampa per fare il punto sull'emergenza coronavirus, un pacchetto di 45 milioni di euro a sostegno delle imprese e delle famiglie.

Bonaccini ha annunciato i nuovi provvedimenti della giunta regionale, e in particolare un pacchetto di "45 milioni a sostegno di famiglie e imprese". Si tratta di 15 milioni di fondi straordinari, già presenti nel bilancio della Regione, e oltre 30 milioni di contributi della Regione che verranno liquidati in anticipo rispetto alla scadenza indicata.

Dei 15 milioni derivanti dal bilancio: 10 milioni saranno per l'accesso al credito a zero interessi rivolti alle Pmi (domani è convocato un tavolo con il Consorzio Fidi e Abi); 5 milioni di fondi che verranno messi a disposizioni dei Comuni emiliano-romagnoli per misure di welfare a favore delle famiglie.

Del pacchetto stabilito dalla giunta fanno parte "30 milioni che erogheremo nei prossimi giorni in anticipo di mesi rispetto alle scadenze previste". Di questi: 18 milioni verranno dati ai Comuni per asili e formazione all'infanzia; 6 milioni al settore cultura come acconto in base alla legge regionale sulla cultura; 3,5 milioni per abbattere i tassi interessi per aziende agricole; 3 per il comparto turismo e albergatori. (segue)