Bonaccini: in Emilia Romagna guardia alta contro mafie e... -3-

Red/C/ro/Bla

Roma, 8 nov. (askanews) - "La politica deve rimettersi nei panni di chi per vivere ha bisogno di lavorare", ha aggiunto il segretario della Cgil Maurizio Landini, che ha sottolineato come in Emilia-Romagna ci sia una capacità di reazione che è giusto rivendicare, con una risposta efficace da parte delle istituzioni, anche attraverso gli accordi realizzati per il terremoto, in particolare sulle regole per gli appalti. "Qui- ha detto- ci sono esperienze positive che dicono che certe battaglie si possono fare. Ma per combattere infiltrazione e malavita va costruita un'altra idea di sistema, che tenga conto delle disuguaglianze sociali ed economiche sempre crescenti, che cambi una legislazione che ha portato a precarizzazione di forme di lavoro e alla proliferazione dei subappalti, che sia in grado di incrociare tutti i dati rendendo tracciabile il percorso del denaro e consentendo così il contrasto all'evasione fiscale e la costruzione di una società più equa".

(Segue)