Bonaccini: governo ascolti protesta e valuti correzione

Pat
·1 minuto per la lettura

Bologna, 26 ott. (askanews) - Il governo Conte deve ascoltare "nelle prossime ore e nei prossimi giorni una protesta civile" e provare "a valutare se qualche correzione" al Dpcm "ci potrà essere nei prossimi giorni". Lo ha chiesto il presidente della Regione Emilia-Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, in un collegamento al Tg3. "Come abbiamo già detto - ha spiegato Bonaccini - era meglio chiudere i centri commerciali il sabato e la domenica dove si affolla tanta gente piuttosto che chiudere ristoranti, i teatri, i cinema o le palestre che rispettavano le regole. In questo momento credo che la prima cosa da fare sia quella di prevedere robusti indennizzi. Al governo dico: ci credo che lo faranno ma lo devono fare subito e concordando con le associazioni di riferimento di quegli imprenditori il quantum già nelle prossime settimane". "Il governo ascolti nelle prossime ore e nei prossimi giorni una protesta civile - ha aggiunto - e provi a valutare se qualche correzioni ci potrà essere nei prossimi giorni. Il tavolo di confronto ci vuole sempre".