Bonaccini non esclude di potersi candidare a Presidente del Consiglio

bonaccini premier

Intervistato da L’Espresso, il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini non ha escluso di poter in futuro ricoprire la carica di premier. Al momento, ha spiegato, non è tra le sue ambizioni, ma pur non montandosi la testa non esclude nulla.

Bonaccini premier?

Interrogato sulla possibilità di essere il candidato Presidente del Consiglio per un eventuale prossimo governo, ha infatti risposto che “non mi ci vedo, anzi mi chiedo ogni giorno se sono in grado di fare il presidente dell’Emilia-Romagna“. Ma allo stesso tempo “non precludo nulla, ci si mette a disposizione se si ha passione politica per migliorare la cosa pubblica“.

Un ruolo dunque a cui al momento non pensa, anche perché è da poco stato riconfermato governatore vincendo contro l’avversaria leghista. Ma che, se dovesse presentarsi l’occasione, non avrebbe problemi ad accettare.

“Sento Zaia tutti i giorni”

Nel corso della medesima intervista effettuata dal direttore Lorenzo Damilano, il dem è poi passato a parlare del rapporto con Luca Zaia, di tutt’altro partito ma con cui durante l’emergenza coronavirus ha condiviso diverse scelte. Pur ammettendo di avere molte cose che li dividono, primo fra tutti quello di appartenere a due forze politiche di segno opposto, ha affermato che hanno in comune il fatto di aver messo da parte le differenze politiche e geografiche per porre al primo posto il bene delle rispettive regioni.

Ci sentiamo tutti i giorni per confrontarci, anche per capire se stiamo facendo bene o stiamo sbagliando qualcosa. Abbiamo voluto guardare al pragmatismo anche di sistemi sanitari e socio-economici abbastanza simili“, ha affermato.