Bonaccini in un presidio ospedaliero: condizioni non preoccupanti

·1 minuto per la lettura
bonaccini positivo covid
bonaccini positivo covid

Il governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini positivo al coronavirus dal primo novembre, ha trascorso la notte in ospedale per effettuare alcuni accertamenti dopo che i medici gli hanno riscontrato una polmonite bilaterale. Secondo quanto trapelato i suoi parametri sono tutti in regola e sarebbe già tornato nella propria abitazione.

Bonaccini trascorre la notte in ospedale

Il Presidente regionale si sarebbe recato al Policlinico di Modena nella serata di venerdì 13 novembre per svolgere degli esami nell’ambito del monitoraggio a cui è sottoposto. Il suo stato di salute non desta preoccupazione e il quadro clinico sarebbe stabile e invariato. Per questo ha potuto fare ritorno a casa dove continuerà il percorso di cura della polmonite bilaterale diagnosticata in una fase ancora iniziale.

La diagnosi era giunta dopo che Bonaccini aveva manifestato tosse persistente per più giorni. A raccontarlo era stato lui stesso sui propri canali social, spiegando di essere ancora positivo al coronavirus, ma di poter rimanere a casa senza bisogno di un ricovero ospedaliero. “Questo almeno è un sollievo. Ho massima fiducia nella valutazione dei medici e mi affido alla loro capacità e alle loro cure“, aveva scritto.

Nel suo messaggio il governatore si era anche appellato ai suoi concittadini affinché rispettassero tutte le nuove limitazioni per contrastare l’avanzata del virus. “Per il bene che vogliamo a noi stessi e agli altri. Perché regga la nostra sanità, fatta da donne e uomini capaci di tenere insieme grande professionalità e grande umanità, e a nessuno siano precluse le cure di cui ha bisogno“, aveva aggiunto.