Bonafede: Amato lasciato solo, lo Stato non ha saputo proteggere

Red/Cro/Bla

Roma, 23 giu. (askanews) - "Mario Amato ha pagato con la vita il suo acume, la sua abnegazione e lo spirito di servizio dimostrati nello svolgimento della funzione. Si colpiva quindi un simbolo dello Stato, la migliore espressione dello Stato, si colpiva anche l'uomo, lasciato solo nella sua battaglia di civilt da uno Stato, che dobbiamo dirlo, non ha saputo proteggerlo". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, nel corso della cerimonia di commemorazione per i 40 anni dall'omicidio del magistrato Mario Amato da parte dei terroristi dei Nar a Roma.