Bonafede: Bachelet uomo del dialogo, esempio da seguire

Bla

Roma, 12 feb. (askanews) - "L'attività professionale e l'impegno culturale di Vittorio Bachelet sono stati costantemente rivolti alla difesa della garanzie costizuonali e alla tutela dello stato di diritto in un'ottica di servizio al cittadino. Obiettivi che anche noi siamo chiamati a perseguire attraverso il metodo del dialogo e del confronto istituzionale". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, nel corso del suo intervento al Plenum straordinario del Csm, a 40 anni dall'assassinio di Vittorio Bachelet.

Il guardasigilli ha ricordato "il profilo sapiente e coraggioso" di Bachelet, "garante dell'equilibrio istituzionale in un momento storico particolarmente complesso carattrerizzato da tensioni sociali e dall'emergnza terrorista che egli nella sua interpretazione del suo ruolo rigoroso contrastò pagando con la vita".

"Ci troviamo al cospetto di una figura straordinaria, che costituisce un esempio fulgido per tutti noi e per le generazioni future", ha detto ancora Bonafede.