Bonafede: grande evasione rappresenta 82% di quella totale

Rus

Roma, 25 ott. (askanews) - "Chiariamo subito: il cosiddetto carcere ai grandi evasori (che subiranno anche la confisca per sproporzione) riguarda coloro che frodano il fisco, mediante fatture per operazioni inesistenti, arrivando a superare la somma evasa di 100.000 euro. Si tratta di un comportamento gravissimo di persone che scientemente architettano strategie per togliere alla collettività cifre altissime, comunque superiori a 100.000 euro: sono soldi nostri, di tutti noi, che potrebbero essere spesi per scuole, ospedali, strade, tribunali e tutti quei servizi che gli italiani, quelli che onestamente pagano le tasse, pretendono. La grande evasione (sopra 100.000 euro) rappresenta l'82,3 % dell'evasione totale". Lo spiega il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, in un post su Facebook.

"In questi giorni, in tanti (soprattutto gli sbandieratori del garantismo a giorni alterni), lontani anni luce dalla realtà in cui vivono i cittadini, si stanno strappando le vesti di fronte a questa legge che, per inciso, non hanno ancora letto - aggiunge - In un altro Paese questo dibattito non avrebbe motivo di esistere. Rispetto l'opinione di tutti ma mi permetto di dare un suggerimento: esponete le vostre argomentazioni ad un cittadino che lavora e paga le tasse... semplicemente, non capirà cosa state dicendo".