Bonafede: lavoriamo a radicale riforma del Csm

Lsa

Roma, 27 set. (askanews) - Nella riforma della Giustizia, che secondo i piani del governo dovrebbe essere approvata in Parlamento entro il prossimo 31 dicembre "ci sarà anche una radicale riforma del Consiglio superiore della magistratura". Lo ha affermato il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, al termine del vertice a Palazzo Chigi.

Nel governo "c'è accordo per intervenire sulle incompatibilità, sul fatto di spezzare i legami tra politica e magistratura e di combattere per estirparle le degenerazioni delle correnti. Abbiamo iniziato a lavorare su norme molto stringenti".

Sulla questione del sorteggio dei giudici togati, ha spiegato il ministro "questo è l'unico punto di divergenza che dovrà essere approfondito".