Bonafede: mie proposte irricevibili? Sono stupito da opposizione

Bla

Roma, 3 giu. (askanews) - "Siamo tutti d'accordo che una riforma del Csm e dell'ordinamento giudiziario non sia più rinviabile. È necessaria un'azione riformatrice che abbia alla base un ampio confronto. Ho già incontrato le forze di maggioranza e stamane ho tenuto una riunione con i rappresentanti delle opposizioni. Rimango stupito nell'apprendere che secondo gli esponenti delle opposizioni avrei fatto proposte irricevibili: oggi è stata una giornata di ascolto e di confronto che, almeno finché erano dentro al ministero, è stato costruttivo". Così il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

"Venerdì incontrerò i rappresentanti di avvocati e magistrati e, dopo un ulteriore confronto in maggioranza, tornerò a incontrare le opposizioni. Come ho già detto, questa legge non parte da pregiudizi ideologici, tutti possono contribuire per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti: porre al centro il merito, mettere fine alle degenerazioni del correntismo e separare nettamente politica e magistratura", conclude il guardasigiglli.