Bonafede: su giustizia Pd non faccia come Lega, no a giochetti

Fdv

Roma, 10 nov. (askanews) - "Sulla giustizia il Pd non si comporti come la Lega", facendo il suo "stesso giochetto" e "che ha fatto di tutto per bloccare la mia riforma, mentre insieme possiamo scriverne una veramente rivoluzionaria". Lo ha detto in una intervista a Repubblica il ministro Guardasigilli Alfonso Bonafede.

Bonafede ha difeso l'operato del governo sostenendo che "in tre mesi abbiamo costruito una manovra che è riuscita nell'intento di eliminare l'aumento dell'Iva e del superticket, senza toccare quota 100 e reddito di cittadinanza. Ma soprattutto dando il via a una seria lotta all'evasione".

Sulla riforma della giustizia Bonafede ha sostenuto che "è già pronta da un mese, l'ho inviata a tutte le forze politiche che si sono prese il tempo, anche un po' troppo in verità, per analizzarla. Ora i cittadini non possono più aspettare". Ma qualcuno ne sta frenando l'approvazione? "Fino a oggi - ha risposto - ogni partito mi ha chiesto un po' più di tempo. Lo posso anche capire. Ma cittadini e imprese hanno il diritto di vederla realizzata. È scritta. È pronta. E mi aspetto correttezza da parte della maggioranza, come c'è stata in altri settori. Se invece qualcuno cercasse di perdere tempo finirebbe con lo stesso giochetto della Lega, che ha fatto di tutto per bloccare la riforma, fino al punto di andare a una crisi di governo. Dalla Lega, da sempre vicina all'idea berlusconiana della giustizia, me lo aspetto, ma dal Pd e dal centrosinistra no".

Sulla prescrizione, ha aggiunto, "gli effetti processuali si vedranno nel 2024".