Bonifiche, presentata al MiTE l’innovazione RemBook

·3 minuto per la lettura
featured 1345594
featured 1345594

Roma, 22 mag. (askanews) – Fornire a chi è chiamato ad effettuare bonifiche i necessari strumenti di supporto alle decisioni, così che possa essere garantito un intervento certamente rispettoso della norma, qualificato, efficace ed economicamente sostenibile. E’ l’obiettivo del protocollo RemBook, presentato all’Auditorium del Ministero della Transizione Ecologica, e siglato fra l’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali e RemTech Expo.

Uno strumento fondamentale perchè getta le basi per la costruzione di una banca dati senza precedenti che permetterà di valorizzare le competenze delle imprese operanti nel campo del risanamento ambientale ma anche di mettere a punto una proposta metodologica finalizzata al supporto alle decisioni e di monitorare il trend evolutivo del mercato riguardanti un settore destinato a divenire sempre più strategico, anche alla luce del green deal Europeo. Parole d’ordine, nella missione di restituire territori bonificati ai cittadini, etica, legalità e trasparenza.

Il sottosegretario al Ministero della Transizione Ecologica, Ilaria Fontana: “Sono delle ferite enormi le bonifiche. Io stessa sono figlia di un territorio da bonificare mi definisco figlia della Valle del Sacco, sono cresciuta quindi con una sensibilità che ha evidenziato gli aspetti negativi di un territorio da bonificare ma sicuramente anche la resilienza che tutto questo ci ha insegnato. Ovviamente come istituzioni dobbiamo chiedere scusa per tutte le bonifiche che ci sono, perchè sicuramente qualcosa non è andato nel verso giusto. Però oggi abbiamo strumenti e conoscenze, abbiamo anche una tecnologia e la ricerca che ci aiuta nel bonificare i territori per ridarli alle comunità locali. Salute, ambiente, tutela del benessere torna quindi al centro, non è più quindi dicotomico parlare di benessere e di bonifiche”.

Ruolo determinante quello dell’Albo nazionale gestori ambientali. Il presidente Eugenio Onori: “Il tema è importante, parliamo della restituzione del territorio e della sua fruibilità per tutti i cittadini. Siamo in una fase nella quale possiamo partire bene. Noi come albo siamo il soggetto che autorizza l’attività di queste imprese, con questa iniziativa insieme a RemTech per lo strumento RemBook riusciremo a rendere ancora più dettagliata l’informazione al fine di consentire al decisore di fare delle scelte adeguate”.

RemBook, ideato dall’ingegnere Aldo Bertelle, poi affidato all’Hub tecnologico internazionale RemTech Expo, è in grado di censire e qualificare le imprese, iscritte alla Categoria 9 dell Albo Nazionale dei Gestori Ambientali (circa 2000). Fornendo a chi è chiamato ad effettuare bonifiche i necessari strumenti di supporto alle decisioni. Silvia Paparella, general manager di RemTech Expo: “RemBook è uno strumento davvero straordinario. Per quanto riguarda il censimento delle imprese che operano nel settore delle bonifiche ambientali. Ma non solo. Attraverso questo protocollo di intesa siglato tra RemTech e l’Albo nazionale gestori ambientali questo diventa anche uno strumento di analisi del mercato e di supporto alle decisioni”.

Importante infine per RemTech Expo, a Ferrara Fiere e Congressi, l’appuntamento con l’edizione 2021:

“Saremo a Ferrara dal 20 al 24 settembre durante la RemTech week in Blended edition, saremo i primi. Saremo live ma saremo anche supportati da una straordinaria piattaforma digitale che abbiamo costruito lo scorso anno, poi potenziato e che presto presenteremo e che sarà perfettamente integrata con l’edizione live” conclude Paparella.