Bonifiche, SS Fontana (Mite): intervenire bene e velocemente

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 lug. (askanews) - "La Corte di Giustizia dell'Unione Europea nel 2014 condannò l'Italia, per le discariche abusive presenti sul territorio, con una una sanzione di 40 milioni di euro alla quale si sommavano 200.000 euro ogni 6 mesi per ogni sito che non era stato ancora bonificato, per un totale di 42,8 milioni di euro all'anno. Oggi i numeri, scesi da 42,8 a 6,6 milioni, ci testimoniano l'importante lavoro svolto dalla Task Force coordinata dal Generale di Brigata dell'arma dei carabinieri Giuseppe Vadalà".

Lo dichiara la Sottosegretaria al Mite On. Ilaria Fontana, intervenuta questa mattina al webinar "Contenzioso Europeo per le discarica abusive, del risanamento ambientale in aree protette di valenza paesaggistica, nel territorio Calabrese" promosso dal Commissario Unico di Governo per le bonifiche delle discariche abusive Vadalà.

"La Regione Calabria è una delle regioni più sofferenti sulle discariche abusive, basta guardare i numeri: degli 81 siti rientranti nell'operato del Commissario di Governo, ben 22 sono in Calabria, oltre un quarto del totale. Questo scenario - prosegue - è dovuto all'impossibilità da parte dei Comuni di poter bonificare questi siti per evidenti difficoltà economiche ed amministrative, una realtà purtroppo riscontrabile in tutto il Paese. Il dovere delle istituzioni centrali è stato quindi quello di promuovere attività di supporto agli enti locali su tutto il processo di bonifica, partendo dal procedimento amministrativo sino all'intervento sul sito. Tale attività di supporto, impulso e sostegno impostata da subito, nasce dalla convinzione che dotarsi di un quadro globale d'inizio, è uno strumento fondamentale su cui operare poi, sinergicamente, con tutti gli attori sociali ed istituzionali dei procedimenti. Intervenire bene e velocemente ci consentirà non solo di risparmiare importanti risorse economiche, ridurrà il nostro contenzioso con l'Europa, e ci permetterà di utilizzare queste disponibilita in altro modo. Riqualificare un territorio significa promuovere il Benessere di quel territorio. Questo è sicuramente uno degli obiettivi che ci poniamo quando partliamo di Transizione ecologica integrale. Mi piace ricordare in questa occasione una delle più celebri frasi di Martin Luther King - Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla. Oggi abbiamo una grande responsabilità e opportunità per rilanciare il nostro Paese e assicurare a tutti un'equa distribuzione. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è l'occasione per fare la differenza. Il piano prevede che 15 miliardi di euro vengano investiti sull'ambiente e mezzo miliardo di euro per la bonifica dei siti inquinati. Con il Parlamento italiano stiamo lavorando in forte sinergia per far approvare una serie di leggi che possano garantire stabilità, tutela e sviluppo per l' ambiente per la nostra madre terrà e per l'intera umanità. Come Sottosegretaria ho voluto, anche grazie alla collaborazione dei colleghi parlamentari, riportare l'attenzione sul DDl Salvamare che ha avuto parere favorevole da Governo e si appresta a diventare legge. Stiamo lavorando per far inserire la Tutela dell'ambiente in Costituzione e migliorare il testo del DL semplificazioni affinché il tema ambiente sia sempre centrale. Ci stiamo impegnando molto per assicurare a tutti un benessere che davvero sia equo e sostenibile"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli