Bonino: irresponsabile dire no a Mes e indebitarsi di altri 25 mld

·1 minuto per la lettura

Roma, 25 lug. (askanews) - "Speravo, come ho detto al Senato al Presidente del Consiglio all'indomani del vertice europeo, che alla prova di solidariet europea corrispondesse una dimostrazione di responsabilit da parte del governo italiano. La scelta di procedere ad un ulteriore indebitamento di 25 miliardi, senza ricorrere alla linea di credito oggi pi economica, quella del MES, dimostra invece una totale assenza di responsabilit e di seriet. E non un'attenuante, bens un'aggravante che a imporre questa decisione, contro il parere di altre forze di maggioranza, del titolare dell'Economia e delle stesse strutture tecniche del MEF, sia stato il M5s". Lo dichiara la senatrice di +Europa, Emma Bonino. "Accettare la dissipazione di miliardi di spesa per interessi, che la linea di credito del MES ci risparmierebbe, significa semplicemente scaricare sulle spalle dei contribuenti italiani, in larga misura inconsapevoli, il costo politico dell'alleanza di governo con una forza populista, che continua - conclude Bonino - a dettare la linea su tutte le scelte di fondo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli