Bonino presenta in Senato mozione contro blocco prescrizione

Pol/Arc

Roma, 7 nov. (askanews) - Emma Bonino ha presentato una mozione in Senato contro il blocco della prescrizione dopo la sentenza di primo grado, destinata e entrare in vigore il 1° gennaio 2020. Oltre alla leader di Più Europa, la mozione è stata sottoscritta al momento dai senatori Richetti, Caliendo, Modena, Dal Mas, Aimi, Stabile, Gasparri, Vitali, Malan, Fantetti, Pagano e Moles.

Nella mozione si chiede al governo di intervenire con un decreto legge "per abrogare la norma relativa al blocco della prescrizione contenuta nella legge 3/2019 o, in subordine, per rinviarne l'applicazione fino a quando non saranno stati presi provvedimenti incisivi ed efficaci, per garantire ai cittadini italiani processi penali giusti e quindi di durata ragionevole". Nella mozione si rileva inoltre che non sono "soggetti a prescrizione i reati per cui sia prevista la pena dell'ergastolo e che i termini di prescrizione di tutti i reati ritenuti di allarme o di interesse sociale sono così elevati da far escludere che possano consumarsi nel tempo di un processo e probabilmente, in diversi casi, anche di una vita umana" e si denuncia come "la prescrizione dopo la sentenza di primo grado anziché assicurare la definizione dei processi in tempi ragionevoli, ne garantisce la durata per tempi imprevedibili, rimessi alla libera organizzazione della macchina giudiziaria, sollevata dal limite rappresentato dall'estinzione del reato per prescrizione".