Bonino: prima di voto su scostamento governo sciolga equivoco Mes

Rea
·1 minuto per la lettura

Roma, 23 lug. (askanews) - "Il Consiglio dei Ministri ha richiesto ieri un ulteriore scostamento di bilancio per 25 miliardi nel 2020. Tra gli interventi per cui il Governo chiede l'autorizzazione delle camere, vi sono quelli per la messa in sicurezza delle scuole, in vista della riapertura, per cui sarebbe gi stato possibile il ricorso al Mes, la cui linea di credito aperta dallo scorso 15 maggio. E tutto questo avviene in un contesto in cui, solo per la modernizzazione del sistema sanitario, il Ministro Speranza ha oggi dichiarato che servono almeno 20 miliardi, anch'essi ricavabili dalla linea di credito del Mes". Lo scrive in una nota la leader di +Europa Emma Bonino. "Essendo chiaro a chiunque, a partire dal Ministro Gualtieri, che il ricorso al mercato pi costoso di quello al Mes, penso che a questo punto il Governo non possa presentarsi in Parlamento chiedendo l'autorizzazione delle Camere su un maggiore indebitamento, senza sciogliere l'equivoco rispetto al Mes. una informazione che tutti i parlamentari dovrebbero conoscere per decidere se autorizzare o no, e con quali costi per i contribuenti, una decisione di questa portata costituzionale. Decisione per cui - conclude Bonino - richiesto il voto a maggioranza assoluta in ciascuna Camera".