Bonus assunzione under 36: quali sono i requisiti per accedere

·1 minuto per la lettura
Bonus assunzioni under 36
Bonus assunzioni under 36

Con la nuova legge di bilancio del 2021, è stato introdotto il Bonus assunzioni under 36, un incentivo mirato a favorire l’assunzione di giovani di età non superiore a 35 anni e 364 giorni e che non siano stati regolarizzati con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Questo beneficio agisce quindi sulla regolarizzazione del rapporto di lavoro per tutta una serie di giovani che, fino ad adesso, hanno lavorato in contesti di precarietà.

Bonus assunzioni under 36, a chi spetta

L’incentivo spetta i datori di lavoro che, intendono assumere a tempo indeterminato o stabilizzare il rapporto di lavoro a termine. Tale bonus, avrà inoltre una durata di 36 mesi e non potrà superare i 6000 euro su base annua. Per aderire all’esonero contributivo, che prenderà il via dal primo gennaio 2022, ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2022.

Bonus assunzioni under 36, i requisiti

Per fare richiesta dell’incentivo, sarà indispensabile che il datore di lavoro, sia in regola con tutti gli obblighi di contribuzione. Più nel dettaglio deve aver rispettato tutte le condizioni previste nei contratti collettivi nazionali di lavoro. Il Bonus assunzioni non include i rapporti di apprendistato e i contratti di lavoro domestico, in quanto prevedono già dal punto di vista normativo sgravi fiscali.

Bonus assunzioni under 36, maggiori incentivi nel mezzogiorno

Per chi vive nelle regioni del Mezzogiorno (Sicilia, Sardegna, Puglia, Calabria, Molise, Abruzzo, Basilicata e Campania) la durata dell’incentivo sarà maggiore e passerà dai massimo di 36 mesi ad un massimo di 48 mesi. Il limite massimo rimane quello dei 6.000 euro annui.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli